Lezioni online
di chitarra classica

Presentazione del corso

Mi ricordo che il mio maestro di armonia principale mi disse : “Impara ma poi cerca di dimenticare” .

Rimasi sconcertato da questo paradosso ma poi ho capito che aveva ragione.

Nel caso specifico, si riferiva al fatto che tutte le rigide regole dei periodi del  ‘400, ’500, ’600, ’700 nella pratica diciamo moderna vanno interpretate  diversamente, diciamo abbattendo certi schemi  obbligati per affidarsi al gusto musicale in maniera quasi più empirica,   avendo però conosciuto ed assorbito le regole stabilite dai grandi maestri del passato.

Non a caso, il jazz ne è un esempio.

Per tornare a noi  dopo anni di professione mi sono reso conto che l’impatto con la tecnica e teoria musicale per un allievo può essere eccessivamente problematico per  non dire dissuasivo.

Allora mi sono detto, che all’inizio è importantissimo imparare  la giusta posizione dello strumento (diciamo la sua  postura) , poiché  in quanto oggetto estraneo alla nostra anatomia va digerito nella maniera più corretta .

Ripeto, è importante perché con una buona impostazione si può suonare dalla canzonetta leggera al brano di uno dei massimi geni musicali, come J. S.  Bach.

Il corso delle lezioni inizierà proprio con la posizione,  che verrà continuamente corretta di volta in volta nel percorso che faremo.

Argomenti del corso

Il corso è rivolto a coloro che vogliono iniziare a suonare la chitarra partendo da zero.

Durante le lezioni verranno trattati i seguenti argomenti :

  • La posizione dello strumento

  • La tecnica degli arpeggi della mano destra

  • La conoscenza degli accordi

  • Una base di armonia

Non ho citato il solfeggio perché  ritengo che imparare prima qualche nozione di armonia sia più utile. Ovviamente una volta imparate le basi sarà più facile, per chi vorrà, approfondire la didattica  dello strumento che della teoria musicale. Ciò avverrà in maniera più fluida .

Chi sono

Paolo Gatti

Nato a Roma l’8 giugno del 1955. 

50 anni di carriera da chitarrista.

Frequenta il Corso di Composizione al Conservatorio di Santa Cecilia ed approfondisce lo studio della chitarra classica con vari Maestri : Guglielmo Paparano, Gianni Nucci, Bruno Battisti Da Mario, Francesco Romano, Enry Rivas (allievo di Alirio Diaz) e Carlo Esposito ex direttore dell’orchestra di musica leggera della Rai radiouno  per l’armonia principale.

Appassionato di musicalità (e principalmente del repertorio della canzone popolare romana),  nel 1973 ,  pubblica un  disco di canzoni romane dal titolo “ Due Gatti pe’ Roma”, con la IT/RCA e partecipa al Cantagiro Show ,  nel girone dedicato al folk. 

A partire dal 1984 , in qualità di compositore   di commenti sonori per il teatro, cinema e televisione, lavorerà instancabilmente con i seguenti attori e registi, anche nel ruolo d’esecutore.

Nel 1994 ha fondato a Roma, insieme a Fiorenzo Fiorentini, il Teatro Petrolini del quale è il Direttore Artistico.

Chi sono

Paolo Gatti

Nato a Roma l’8 giugno del 1955. 

50 anni di carriera da chitarrista.

Frequenta il Corso di Composizione al Conservatorio di Santa Cecilia ed approfondisce lo studio della chitarra classica con vari Maestri : Guglielmo Paparano, Gianni Nucci, Bruno Battisti Da Mario, Francesco Romano, Enry Rivas (allievo di Alirio Diaz) e Carlo Esposito ex direttore dell’orchestra di musica leggera della Rai radiouno  per l’armonia principale.

Inizia giovanissimo (15 anni) la sua carriera artistica suonando  al Folkstudio , di Via Garibaldi, fondato da Giancarlo Cesaroni, con l’allora debuttanti  Antonello Venditti e Francesco De Gregori.

Appassionato di musicalità (e principalmente del repertorio della canzone popolare romana),  nel 1973 ,  pubblica un  disco di canzoni romane dal titolo “ Due Gatti pe’ Roma”, con la IT/RCA e partecipa al Cantagiro Show ,  nel girone dedicato al folk. 

A partire dal 1984 , in qualità di compositore   di commenti sonori per il teatro, cinema e televisione, lavorerà instancabilmente con i seguenti attori e registi, anche nel ruolo d’esecutore :

Fiorenzo Fiorentini, Ennio Morricone, Flavio Bucci, Giorgio Onorato, Nelo Risi, Aldo Giuffrè, Carlo Giuffré, Lina Sastri, Carlo Lizzani, Nikita Mikhalkov, Massimo Cinque, Valeria Valeri / Paolo Ferrari, Pino Micol, Anna Mazzamauro, Attilio Corsini, Paola Quattrini, Ennio Coltorti, Vittorio Gassman, Enrico Montesano, Lando Fiorini, Augusto Zucchi, Giuseppe Patroni Griffi, Sergio Rubini, Giovanni Lombardo Radice, Pippo Caruso, Elena Bonelli, Donatella Pandimiglio, Mario Scaccia, Franco Migliacci.

Ha inoltre dato vita al progetto “Melodie Romane” con lo scopo di far conoscere e divulgare le varie forme musicali della canzone romana e gli usi e costumi della tradizione popolare romana.

È stato protagonista, con i suoi concerti, in spazi illustri di Roma (come l'”Auditoriom Parco della Musica”, Piazza del Popolo , il Teatro dell’Opera, il Teatro Valle e il Teatro Vittoria) e anche all’estero (a Mosca in Russia e ad Ankara/Gaziantep in Turchia) 

Inoltre , nel 2005, ha avuto l’occasione di fare un concerto al Parlamento Europeo di Strasburgo.

Nel 1994 ha fondato a Roma, insieme a Fiorenzo Fiorentini, il Teatro Petrolini del quale è il Direttore Artistico.

Paolo Gatti con la sua chitarra all'età di 16 anni (1971)
Paolo Gatti insieme a Ennio Morricone, dal quale ricevette uno spartito nel 1978 per lo spettacolo "Le femmine puntigliose"
Paolo Gatti riceve in campidoglio il "Premio Simpatia" dall'allora sindaco di Roma Walter Veltroni (giugno 2003)
Il M° Paolo Gatti e la sua compagnia al Teatro Vittoria di Roma
Locandina del concerto al Teatro Valle di Roma
Locandina del concerto tenutosi a Mosca (Centro Culturale Galina Vishnevskova) nel 2006
Locandina del concerto tenutosi a Gaziantep (Turchia)

La collezione di chitarre

Il M°Paolo Gatti detiene una vasta collezione di chitarre provenienti da tutto il mondo. Di queste possiamo elencare :

  • CHITARRA  BANJO
  • UD  (Liuto Arabo) – Dubai (Emirati Arabi)

  • DECACORDO (1998)

  • SITAR DA CONCERTO (India – Kerala)  

  • BALAIKA (Russia)

  • CHITARRA GIAPPONESE (Shamisen)
  • COIMBRA (Portogallo)
  • GUITARRON
  • BAJO SEXTO
  • LIUTO
  • CHITARRA VIETNAMITA (Saigon) – 1998

E tante altre…

          
    Chitarra austriaca (15 corde) del 1940
    Calascione da Buenos Aires 1983
    Chitarra siciliana satiro (12 corde) del 1902

    Video introduttivi

    La chitarra e le sue parti

    La postura

    Le corde

    La mano destra

    La mano sinistra

    Come mettere le dita

    La differenza con il pianoforte

    Esercizi

    Primo esercizio
    sugli arpeggi

    Secondo esercizio
    sugli arpeggi

    La scala di DO maggiore

    Lezioni individuali

    Le lezioni si svolgono online su Zoom

    Costo della lezione:
    20,00 €

    Metodi di pagamento

    Contattaci

    Lezioni online di chitarra